GoodWeave è una organizzazione non governativa internazionale che lavora per porre fine al lavoro minorile nell’industria del tappeto fatto a mano e di offrire opportunità educative per i bambini. Il programma di certificazione GoodWeave – precedentemente noto come RugMark – prevede una certificazione dei produttori di tappeti, i quali volontariamente aderiscono come licenziatari e accettano la verifica indipendente allo standard GoodWeave.

L’etichetta GoodWeave è la migliore garanzia che nessun lavoro minorile è stato utilizzato nella realizzazione del tappeto. Al fine di guadagnare l’etichetta GoodWeave, le aziende devono ottenere la licenza programma di certificazione GoodWeave e firmare un contratto legalmente vincolante:

  • Rispettare lo standard di lavoro senza lavoro infantile e non assumere una persona inferiore ai 14 anni
  • Consentire ispezioni senza preavviso casuale da parte di ispettori dell’organizzazione
  • Impegnarsi a  pagare salari equi per i lavoratori adulti
  • Pagare una tassa di licenza per sostenere a GoodWeave di effettuare ispezioni e realizzare programmi di educazione

Gli ispettori indipendenti GoodWeave sono autorizzati dalle aziende a ispezioni  senza preavviso di ogni telaio per garantire la conformità. Se gli ispettori trovano bambini che lavorano, offrono loro la possibilità di andare a scuola, invece i produttori perdono il loro status con GoodWeave. Per proteggere contro la contraffazione di etichette, ogni etichetta è numerato così la sua origine può essere rintracciata al telaio su cui il tappeto è stato prodotto.

GoodWeave fissa anche le norme contrattuali per le aziende che importano tappeti certificati. Gli importatori decidono di rivolgersi unicamente alle aziende produttrici di tappeti certificati da GoodWeave in India, Nepal e in qualsiasi altro paese nel quale la produzione di tappeti GoodWeave è disponibili.

Importatori ed esportatori contribuiscono per sostenere l’organizzazione GoodWeave e il suo impegno a fornire la riabilitazione e l’istruzione per tutti i bambini. Gli esportatori pagano lo 0,25 per cento del valore delle esportazioni di ogni tappeto, e gli importatori pagano una tassa di licenza di 1,75 per cento del valore della spedizione. I costi di licenza finanziano i controlli, le ispezioni e i programmi educativi che sono parte del programma GoodWeave.

GoodWeave costituisce l’unica organizzazione indipendente per la certificazione di tappeti realizzati senza lavoro minorile nel settore del tappeto annodato a mano. Mentre i programmi di altre organizzazioni di certificazione offrono un contributo importante per le comunità tessitura, GoodWeave è l’unica organizzazione che conduce regolari ispezioni senza preavviso dei telai su cui sono fatti i tappeti che certifica.

GoodWeave ritiene che continue ispezioni a sorpresa realizzate casualmente sono il meccanismo necessario per garantire che i bambini non sono costretti a lavorare – una componente che manca in molti sistemi di certificazione. Inoltre, mentre altre organizzazioni di certificazione di commercio equo e solidale vietano la commercializzazione di prodotti non certificati, l’organizzaione GoodWeave è l’unica ad offrire un rimedio sotto forma di soccorso, riabilitazione ed educazione per ogni bambino sfruttati su un telaio. GoodWeave lavora olisticamente per affrontare il lavoro minorile attraverso una serie di iniziative comunitarie.

Questo articolo è stato inserito Monday 31 January 2011 alle 4:13 pm.
Argomento: Curiosità.

Nessun messaggio, Scrivi il tuo messaggio oppure Ping

Rispondi a “GoodWeave certifica i tappeti privi di lavoro infantile”