L’instancabile ricerca di nuove soluzioni di arredamento contraddistingue il leader del commercio elettronico, www.tappeti.it, sempre attento a proporre tappeti di valore ed esteticamente di gusto.

L’intreccio tra moda, design e arredamento rinnova la filosofia degli spazi abitativi con soluzioni innovative e originali distanti, dal pensiero collettivo dell’abitare. La consapevolezza dello stilista Guy Laroche del clima economico globale di generale ristrettezze lo porta ad affrontare la sfida di una collezione di tappeti moderni con particolare attenzione ai costi. La collezione presentata garantisce un risultato estetico innovativo con l’utilizzo di materiali vari e caratterizzato da un’ampia varietà di modelli con design stilizzato, floreale e tinta unita.

La collezione completa è disponibile sul sito www.tappeti.it dove è possibile scaricare il catalogo pdf (3,4 Mb) oppure visionare direttamente le schede complete di dimensioni e prezzi. La collezione di Guy Laroche rappresenta la risposta ideale alle richieste di molti clienti: tappeti di qualità, di buon gusto, prezzo contenuto e design moderno.

Sorprendente la varietà di design della collezione composta da 37 motivi diversi per colori e materiali. I colori principali del silver argento e del rassicurante wenge si ambientano in maniera armoniosa con il luminoso beige e il viola ametiste eletto a colore di tendenza nell’arredamento moderno. Ogni modello è disponibile esclusivamente in due dimensioni standard: cm.230×160 e cm.290×190 a paritre da € 900.

Per gli amanti della semplicità la serie in di tappeti in tinta unita impreziosita da elementi in metallo è realizzata in tre colori (ecru, terra e wenge). L’ampia selezione dei materiali si estende all’impiego del cavallino sia come inserto (Temple e Divine) e sia come elemento essenziale (Lano e Canyon).
Questo articolo è stato inserito Monday 21 December 2009 alle 11:36 am.
Argomento: Moderni, Novità.

Nessun messaggio, Scrivi il tuo messaggio oppure Ping

Rispondi a “la collezione di tappeti moderni Guy Laroche”