missoni-salone-mobile-2011Emotivo schematico naturalmente imprevedibile: in Missoni Home il gioco contagioso dell’azzardo e dell’attrazione fatale, dove anche i must-have di lunga vita ritrovano ogni anno nuova linfa nella nuova collezione di tappeti moderni presentati al Salone del Mobile 2011. La radice nei segni iconici, ripetitivi, geometrici. Il fiore protagonista del messaggio nuovo. E’ questo dualismo ricorrente che rinnova la passione e l’energia di MissoniHome. Storia audace, sempre diversa ma coerente. Sfida di elementi yin e yang, contrapposti ma interdipendenti e intrecciati. Con sorprendente equilibrio dinamico.

Nei texture dei tappeti moderni consistenze da intenditori. Oltre a puro cotone e seta, con l’aspetto di percalle, reps, raso, jacquard, filcoupé, velluto, piqué, quilt, duchesse, organza, i ricami in viscosa, le lavorazioni a maglia e a crochet, qualche tocco di lurex e spandex, finissaggi outdoor, Trevira ignifugo e PVC impermeabile.

tappeti-missoni-marzanabadLa storia della casa Missoni risale al 1948. Dopo la seconda guerra mondiale, Ottavio Missoni aprì un laboratorio, insieme all’amico Giorgio Oberweger, per la realizzazione di capi sportivi in lana. La tuta “Venjulia”, di sua ideazioni, fu adottata dal team italiano durante i giochi olimpici del 1948 a Londra, a cui partecipava lo stesso Ottavio Missoni. In questa occasione Ottavio conobbe Rosita Jelmini, proveniente da una famiglia di sarti di Golasecca, nella provincia di Varese.

Fanno da contrappunto i suggestivi falsouniti, carichi d’impatto emotivo, tridimensionali e fitti. Il fascino misterioso del mondo botanico dei tappeti Missoni si schiude tra i flash geometrici e continuativi del marchio, in una sfida a comporre sempre nuovi schemi e atmosfere, dove la magia naturale affronta la simbologia geometrica. Riaffiora l’immancabile gusto puzzle nella forza dei quadri e degli chevron, nell’infinito ricorso di falsouniti, di zigzag pittorici e onde fluide in mutevoli distese, nei giochi degli scacchi e dei fiammanti incastri di greche sfumate. E le righe? Beh, le righe non hanno mai fine. Nel loro repertorio ipnotico-infinito il segreto dell’inesauribile carica.

Questo articolo è stato inserito Saturday 23 April 2011 alle 3:20 am.
Argomento: Novità.

Nessun messaggio, Scrivi il tuo messaggio oppure Ping

Rispondi a “La nuova collezione di tappeti moderni Missoni Home”