Quest’anno si è tenuto per la prima volta AbitaMi, nuovo appuntamento fieristico di Milano. Presentato all’interno del Macef, Salone Internazionale della Casa, rappresenta la volontà di creare un appuntamento fisso all’interno del mondo fieristico, già ricco di importanti fiere come quella di Verona “Abitare il Tempo”.

Insieme al Macef, AbitaMi vuole infatti arrivare ad essere la più completa rassegna autunnale dedicata all’abitare.

La manifestazione, che ha avuto luogo dall’8 all’11 settembre, è stata allestita in quattro dei padiglioni del quartiere fieristico di Rho, con lo scopo non solo di esporre i prodotti per l’arredamento, ma anche di offrire un suggestivo laboratorio culturale.

Ciò è stato favorito da una divisione in quattro diverse aree, ognuna delle quali adibita a un settore diverso, in modo da avere: alta decorazione, arredamento contemporaneo, outdoor, laboratori ed eventi di sperimentazione e ricerca.

Le aziende espositrici, circa trecento e appartenenti ai vari settori merceologici coinvolti, hanno avuto la possibilità di partecipare solo dopo un’accurata selezione, effettuata da un’apposita Commissione.

Oltre ai padiglioni commerciali, sono state costituite altre due aree destinate a ospitare mostre ed eventi di ricerca e sperimentazione, dove sono stati realizzati spazi dedicati al talento e alla creatività di architetti e designer italiani, impegnati sul versante dell’abitare nelle sue molteplici declinazioni.

Ai visitatori è così stata offerta la possibilità di aggiornarsi e ottenere utili indicazioni circa il design, sia d’interni che d’esterni.

Non è stata però prestata attenzione solo al grande pubblico, infatti sono stati agevolati anche i titolari dei punti vendita qualificati, i quali, girando per i padiglioni, hanno potuto trovare delle nuove soluzioni di display e visual marketing.

Tra le varie iniziative proposte in occasione i questa edizione inaugurale di AbitaMi è stato istituito anche un premio da attribuire a personalità di spicco del mondo del design che si sono distinte per la loro capacità di innovare, valorizzare e comunicare nell’ambito di questo settore.

Al termine della fiera quindi, l’Ente organizzatore e il Comitato scientifico hanno deciso all’unanimità di assegnare il premio “AbitaMi 2011” all’architetto e designer Alessandro Guerriero, poiché considerato una delle personalità più stimolanti e creative tra i designer degli ultimi anni.

Inoltre, durante i giorni di svolgimento della fiera, AbitaMi ha coinvolto la città di Milano in una serie di iniziative ed eventi per illustrare il fascino e l’attualità del Made in Italy nelle sue multiple declinazioni ed espressioni.

L’attenzione per il design italiano però non si ferma qui, infatti il prossimo appuntamento fieristico a Milano si terrà dal 17 al 22 Aprile 2012 in occasione del Salone Internazionale del Mobile, che come ogni anno presenterà il meglio dei mobili italiani e i più interessanti complementi d’arredo, a partire dai tappeti moderni fino a un’illuminazione design.

Questo articolo è stato inserito Wednesday 14 September 2011 alle 3:02 am.
Argomento: Saloni.

Nessun messaggio, Scrivi il tuo messaggio oppure Ping

Rispondi a “Arredamento e cultura alla nuova fiera AbitaMi”